Porto Flavia e lo scoglio di Pan di Zucchero


Notice: Use of undefined constant left - assumed 'left' in /home/zdomusds/public_html/wp-content/themes/starhotel-old/single.php on line 46
Feb08

Porto Flavia e lo scoglio di Pan di Zucchero

Blog, Escursioni no responses

Ci sono attrattive che meriterebbero maggiore attenzione ma che pagano la loro posizione infelice o forse una promozione scarsa, per non dire assente. Uno di questi è Porto Flavia, che insieme allo scoglio di Pan di Zucchero rappresenta una destinazione eccezionale per chiunque si trovi a viaggiare in Sardegna, e più nello specifico nella provincia di Carbonia-Iglesias.

Ormai inattivo, Porto Flavia è un sito di archeologia industriale situato in un contesto paesaggistico sublime. Ci troviamo in località Masua, a pochi chilometri dal comune di Gonnesa, lungo la costa sud-occidentale della Sardegna. Di fronte a noi, o meglio, intorno a noi, una delle opere ingegneristiche più innovative e ardite del ‘900 italiano.

All’interno della montagna, per una lunghezza di circa 600 metri, si estende il nucleo centrale di Porto Flavia, struttura formata da due gallerie su due piani sovrapposti, una adibita al materiale in arrivo e una a quello in partenza. La possibilità di caricare i minerali direttamente sulle navi (il nome porto indica appunto la natura di scalo marittimo dell’opera) è il tratto peculiare e per certi versi rivoluzionario di Porto Flavia. Ma il colpo d’occhio è ciò che più alletta il visitatore. Allo sbocco della galleria si può infatti ammirare la vastità del mare, interrotta solo dall’enorme scoglio che prende il nome di Pan di Zucchero in virtù della sua forma inconfondibile. Uno spettacolo che pochi hanno il piacere di ammirare con i loro occhi e che ripaga ampiamente lo sforzo per arrivare fin qui.

La testimonianza di Luca Boschetto sulla visita guidata

Porto Flavia può essere visitato da chiunque negli orari e nei giorni riportati alla pagina dedicata del sito Igea Spa, società che ha in gestione la struttura. Per avere un assaggio di cosa vi aspetta, ho pensato di intervistare l’amico Luca Boschetto, lasciando a lui il compito di descrivere i punti di forza di Porto Flavia, senza rinunciare a qualche osservazione. Ecco la sua testimonianza:

Luca-boschetto

Sono stato in visita a Porto Flavia a gennaio durante il week end e ho potuto ammirare un sito di indubbia bellezza e fascino. L’impatto ambientale dalla galleria sullo scoglio di Pan di Zucchero vale l’intera escursione, sia in giornate di mare piatto sia con mare tempestoso. Il sistema di trasporto e stoccaggio, inoltre, è un esempio di ingegneria mineraria unico al mondo: la galleria sottostante, tramite dei silos scavati nella montagna, riceveva per caduta su nastri trasportatori da questi stessi silos i materiali che poi venivano imbarcati a mezzo tramoggia sulle navi.

Peccato però che questa galleria non sia oggi visitabile per questioni di sicurezza, un problema che potrebbe essere ovviato se solo si avesse a cuore questa realtà e si investisse di più nel turismo locale. Altrettanto dolente è la promozione, che occorre fare a più ampio raggio. La gente arriva più per caso che per conoscenza.

La visita, che ha una durata di 35-45 minuti circa, ha un costo di 10 euro con accompagnamento della guida. Nel complesso Porto Flavia avrebbe ottime potenzialità turistiche ma di fatto risulta abbastanza trascurata dall’amministrazione.

Consiglio comunque una visita: le emozioni non mancheranno!


Notice: Use of undefined constant right - assumed 'right' in /home/zdomusds/public_html/wp-content/themes/starhotel-old/single.php on line 64